RINASCIMENTO

L'architettura del Rinascimento è quella fase dell'architettura europea, ed italiana in particolare, che ebbe origine agli inizi del Quattrocento a Firenze

800px-Santa_Maria_Novella.jpg
Facciata di Santa Maria Novella, Firenze


É possibile individuare diversi momenti stilistici, che la critica identifica nel "primo Rinascimento", appartenente al XV secolo, nel "Rinascimento classico" e nel Manierismo, questi ultimi entrambi coincidenti col Cinquecento. Il primo Rinascimento segna un punto di rottura con l'architettura gotica e le seconde fasi rappresentano un momento di continuità con la precedente, pur mostrando sensibili mutamenti e sviluppi rispetto ad essa.

Il primo Rinascimento

Il punto di svolta, che segna il passaggio dall'architettura gotica e quella rinascimentale, coincide con la realizzazione della cupola del Duomo di Firenze, eppure l'opera non può essere considerata veramente rinascimentale, poiché alla base della sua concezione sono presenti gran parte di quei principi costruttivi ereditati dal secolo precedente
File:Brunelleshi-and-Duomo-of-Florence.gif
File:Brunelleshi-and-Duomo-of-Florence.gif

Ciononostante, la prima opera pienamente rinascimentale è lo Spedale degli Innocenti di Firenze, progettato dallo stesso Brunelleschi e cominciato nel 1419

external image 220px-FI_innocenti.05.JPG

Il pieno Rinascimento

Il primo Rinascimento fu fondamentalmente toscano,ma il pieno Rinascimento divenne essenzialmente romano grazie all'opera di Bramante, Raffaello e Michelangello
external image 200px-SaintPierre.svg.pngProgetto bramantesco per San Pietro, Roma

Il Manierismo



Il Manierismo è considerato dagli storici l'ultima fase del Rinascimento, preceduta da quelle dell'Umanesimo fiorentino e del Classicismo romano; tuttavia, se le prime due fasi sono temporalmente distinguibili, altrettanto non può dirsi per il Classicismo ed il Manierismo, che coesistettero sin dagli inizi del XVI secolo

external image 220px-Palazzo_Massimo_alle_Colonne.jpgPalazzo Massimo alle Colonne, Roma

Manu